Eugenio In Via Di Gioia – Filastrocca per grandi Lyrics

Eugenio In Via Di Gioia – Filastrocca per grandi Lyrics

Crescere per crescere è una trappola

Adesso te lo dico chiaro e tondo
Il modello capitalista è fallimentare
Mentre cerchiamo di immortalare un tramonto che si sta esaurendo
I fratelli Grimm che non avremo stanno nascendo già in Cina
E, sono sicuro, senza un domani
Per quanto i trend economici dican di no
Adesso facciamo il punto, titolo strano, clickbait
Nuovo spot della Nike, ho tagliato la fila del Crai
Neanche se ne sono accorti, poveri periodi, sempre più corti
Ve li ricordate i tеmpi morti? Terzo millennio, sono risorti
Qualcuno ci ridia la noia, che non si può invеntare senza
Arrangiarsi d’essenza, l’arte è a sé
Inutile che cerchi di seguire con una lettura lineare
Questa penna, per trovare i punti, devi incrociare
Piuttosto, cosa ne pensi
Di una casa che, per non cadere, debba continuare a crescere, esponenziale
Che se no rischia di collassare? (Ehi, guarda, siamo noi!)
A me ricorda più un errore che un sistema organizzato
A me ricorda più un tumore che un organismo equilibrato
[Pre-Ritornello: Eugenio Cesaro]
Cresciamo, cresciamo, cresciamo come i capelli d’estate
Cresciamo, cresciamo, cresciamo come suite craccate
Cresciamo, cresciamo, cresciamo senza più ritegno qui
Cresciamo, cresciamo, cresciamo, andiamo fuori dal disegno

[Ritornello: Eugenio Cesaro, Eugenio Cesaro & Piccolo Coro Dell’Antoniano]
Un bambino sta scrivendo questa filastrocca qua
Che barba tutti questi compleanni, la la la, la la
I grandi voglion diventare sempre un po’ più grandi, ma
Crescere per crescere è una trappola
Un bambino sta scrivendo questa filastrocca qua
Che barba tutti questi compleanni, la la la, la la
I grandi voglion diventare sempre un po’ più grandi, ma
Crescere per crescere è una trappo-

Questa non è una fiaba, tratta una storia vera
Circondati da pezzi di storia, li diventeremo nella nuova era
Dillo, dai, a Babbo Natale: cosa ti aspetti da questo mercato?
Hai paura anche tu del futuro? Oh-oh, figliolo, tu sei pensionato
E se posso dire la mia, qui non conviene più rilanciare
Ma “per sempre felici e contenti” è da relativizzare
Ma non tu non ti fermi, tu non ci stai
Più megapixel, più gigabyte
Maglietta nuova, uh, è la Nike? (Shh)
Non ho pagato il canone Rai
E neanche se ne sono accorti
Se unisci i puntini, capisci i discorsi
Qui vogliono vincere tutti i ricorsi
Fregare i più furbi, zero rimorsi
[Pre-Ritornello: Eugenio Cesaro, Eugenio Cesaro & Piccolo Coro Dell’Antoniano]
Cresciamo, cresciamo, cresciamo come i capelli d’estate
Crashiamo, crashiamo, crashiamo come suite craccate
Cresciamo, cresciamo, cresciamo senza più ritegno qui
Cresciamo, cresciamo, cresciamo, andiamo fuori dal disegno

Un bambino sta scrivendo questa filastrocca qua
Che barba tutti questi compleanni, la la la, la la
I grandi voglion diventare sempre un po’ più grandi, ma
Crescere per crescere è una trappola
Un bambino sta scrivendo questa filastrocca qua
Che barba tutti questi compleanni, la la la, la la
I grandi voglion diventare sempre un po’ più grandi, ma
Crescere per crescere è una trappola

La la la la la la la, la la la la la la (La la la la)
È una trappola
La la la la la la la, la la la la la la (La la la la)

Inutile che cerchi di trovare con una lettura lineare
Un bandolo, questo cervello dev’esser matassa, si deve increspare
Aggrovigliarsi, insenare, fare rete
Vi sentite da anni rodati, ma Gianni Rodari ogni tanto lo rileggete?
[Ritornello: Eugenio Cesaro & Piccolo Coro Dell’Antoniano]
Un bambino sta scrivendo questa filastrocca qua
Che barba tutti questi compleanni, la la la, la la
I grandi voglion diventare sempre un po’ più grandi, ma
Crescere per crescere è una trappola

Smettete di correre e fate entrare il pensiero
Il nostro pianeta è un sistema chiuso (La la la la la la la, la la la la la la, la la la la, è una trappola)
Non è una sentiero da percorrere per arrivare dalla nonna prima degli altri
Non è un gioco d’azzardo, non bisogna essere scaltri (La la la la la la la, la la la la la la, la la la la)
Basta unire i puntini, Settimana Enigmistica
Le relazioni ci definiscono, no-no-non la statistica (La la la la la la la, la la la la la la, la la la la)
Te l’ho già detto, il futuro è circolare, circolare
Guardati indietro, se vuoi arrivare (La la la la la la la, la la la la la la, la la la la)

Un bambino sta scrivendo questa filastrocca qua
Che barba tutti questi compleanni, la la la, la la
I grandi voglion diventare sempre un po’ più grandi, ma